Informazioni utili per lo Smaltimento

Informazioni utili per lo Smaltimento

 

Gestione Rifiuti nell’azienda

Cosa bisogna sapere

 

Cosa viene definito rifiuto?

per rifiuto si intende qualsiasi sostanza od oggetto di cui il detentore si disfi o abbia l’intenzione o abbia l’obbligo di disfarsi.

(art.183 comma 1 lett.a)

Chi è il responsabile del rifiuto?

Il responsabile della gestione e del corretto smaltimento di un rifiuto aziendale è il titolare dell’azienda produttrice. Il titolare o il responsabile aziendale, ha l’obbligo di accertarsi che la propria società affidi a personale autorizzato ed in possesso di tutte le certificazioni il trasporto e lo smaltimento dei rifiuti

La tua azienda smaltisce in modo corretto?

non tutti sanno che: alcuni rifiuti, come Toner,Computer,Stampanti prodotti da aziende sono considerati “rifiuti speciali non pericolosi”, quindi non assimilabili agli urbani. Un rifiuto non assimilabile agli urbani non può esser smaltito assieme ai classici rifiuti urbani prodotti nelle nostre abitazioni e non può esser neanche dismesso presso le discariche comunali.

Cosa deve avere una società incaricata dello smaltimento?

 per essere in regola  e poter smaltire in modo corretto i rifiuti di un’altra azienda deve:

  • essere iscritta all’albo degli autotrasportatori per il trasporto conto terzi
  • essere iscritta all’albo gestore ambiente alla categoria 4 per i rifiuti non pericolosi (toner,stampanti,Pc) ed alla categoria 5 per i rifiuti pericolosi

(batterie,monitor,lampade al neon)

Smaltire in modo corretto è importante

il primo responsabile civile e penale è sempre il produttore del rifiuto,ovvero l’azienda che decide di smaltire l’oggetto in causa

le sanzioni per uno smaltimento scorretto sono:

  • per i rifiuti non pericolosi da € 2.600.00 a € 26.000.00
  • per i rifiuti pericolosi da € 15.500.00 a € 93.000.00 ed arresto fino a 2 anni

    Le Fasi di un corretto smaltimento

     

    Il corretto smaltimento dei toner della propria azienda ormai imposto dal decreto legislativo  156/2006 deve essere effettuato da persone autorizzate e deve rispettare alcune fasi importanti.

    Le fasi di un corretto smaltimento:

    1. Consegna Eco-Box Vuoto
    2. Stipulazione contratto di smaltimento della durata max di un anno
    3. Ritiro Eco-box pieno da parte di personale autorizzato (per personale autorizzato si intende : Azienda iscritta all’albo dei gestori ambientali ed in possesso di tutte le autorizzazioni per il trasporto e lo smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi)
    4. Insieme al ritiro rilascio di una delle 4 copie del formulario rifiuti
    5. Smaltimento del Eco-Box presso impianti autorizzati
    6. Consegna al cliente della quarta copia del formulario rifiuti che attesta il corretto smaltimento e solleva il cliente da qualsiasi responsabilità

    Molte aziende inconsapevolmente incaricano personale non autorizzato oppure personale che non smaltisce nei dovuti modi i loro rifiuti, non sapendo che il responsabile civile e penale è sempre il produttore del rifiuto.

       Cos’è il Formulario dei Rifiuti

       Durante il trasporto i rifiuti devono essere sempre accompagnati da un formulario di identificazione nel quale deve figurare:

 

  • il nome e l’indirizzo del produttore dei rifiuti
  • la tipologia e la quantità del rifiuto
  • impianto di destinazione del rifiuto
  • data dell’instradamento
  • nome ed indirizzo del destinatario

 

X